A perfect day, Elise


 "Said a prayer, pulled the trigger and cried
Tell me why
It’s a perfect day
A perfect day, Elise"

Ci sono città dove quando succede ne vengono fagocitate, e così, nella neve, diventano fantasma.
La tentazione è troppo forte per non cedere, così, dopo un’ora extra di sonno, un caffè, forte e nero e amaro, un equipaggiamento da spaventapasseri, "is this desire" nelle orecchie, fuori.
Tutto coperto anche i rumori.
Tutto vano.
Quattro centimetri di neve bastano a far chiudere la biblioteca.
L’esame di domani non avrà il suo approfondimento.

Saw, l’enigmista.
Non vale i quattro euro del biglietto.
update delle tredicietrenta:Si aggiunga a questo una fastidiosa citazione di D
ürenmatt…

Advertisements
This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

One Response to A perfect day, Elise

  1. anonimo says:

    almeno hai pagato poco…eppure io non sarei mai andata a vederlo,solo il trailer mi mette ansia!! 😉 ReginaDor

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s