sinepiontologicamente

A quanto pare riesco con poche parole a far irritare la gente.
E’ una dote rara.
L’ultima ieri.
In un commento su un post di due settimane fa mi hanno scritto che devo morire (!!!!), certo, inopinabile, ma anche eccessivo.
Non capisco perché la gente si arrabbi così tanto per così poco.
Non arrabbiatevi che la vita è breve e bisogna imparare a godersela e incazzarsi per le cose veramente importanti, ogni arrabbiatura sono calorie ed energie mentali sprecate invano.

Per quanto riguarda il titolo del post, beh, non centra nulla con quanto sopra, ma l’ho trovato in un articolo mentre leggevo la bibliografia della tesi…non ho la più pallida idea di cosa voglia dire…qualcuno mi da una delucidazione?
Forse il prof in questione era solo un po’ alticcio…comunque da escludersi l’errore tipografico.

Un ciddì al dì: Kyuss-And the circus leaves town (1995)

Advertisements
This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

4 Responses to sinepiontologicamente

  1. papoff says:

    certo che sei proprio ignorante.
    ………
    no, dico, casomai tu voglia saperlo proprio non chiederlo a me. mica ho detto che non sono igorante io.

  2. veradechirico says:

    Nonostante io abbia cercato di scomporre la parola in greco o in latino, non ho capito esattamente quello che volesse dire….Anche sul mio blog tempo fa hanno lasciato detto una marea di cazzate. C’è gente di merda, nel mondo come nella blogosfera. un bacio

  3. maurodog says:

    giusto!!io auguro di crepare solo al mio ormai ex datore di lavoro…lo possino fulminare….

  4. DieselBurn says:

    Naaaaaaa la gente si irrita facilmente,una volta era leggermente più difficile,ma ormai son tutti esauriti!

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s