la fredda cronaca

A distanza di quasi due mesi ecco ciò che penso degli Afterhours a Sanremo (non si dica che dò giudizi affrettati).
Prima cosa, si è vero mi dispiace che abbiano optato per il festival ma come si dice tra le amiche della regina d’Inghilterra nella sua sala da the: saranno pure cazzi loro (accento british, plìs).
Seconda cosa: ascolto la registrazione il giorno dopo e Manuel gia parte malissimo stonando terribilmente.
Terza cosa: la struttura del brano è scontata e banale in un modo che stupisce visto che l’ultimo album è spettacolarmente imprevedibile, l’intro con chitarrina e voce…tuo dio (il mio è morto da tempo).
Quarta cosa, il testo: non basta la parola "merda" a risollevarne le sorti poetiche, se aveva velleità di impegno sociale sono nate morte.
L’aspetto positivo: Il singolo è uscito con una raccolta di vari gruppi e cantautori esordienti italiani, di cui la maggior parte veramente underground….così le ragazzine cerebrolese che di solito ascoltano con la stessa nonchalanche Afterhours e Francesco Renga scrivendo frasi emo sul diario e tagliandosi (ma solo un po’) il polso, sapranno che esiste pure qualcosa che Maria de Filippi non dice.
Del resto nel 1995 ho scoperto i Massimo Volume grazie a Ligabue e da allora la mia vita non è mai più stata la stessa….ma questa è un’altra storia (io non mi tagliavo già più comunque).
Ma a proposito di Francesco Renga…visto che non usufruisco di mass-media che presuppongano la passività del fruitore, solo casualmente mi sono accorto quindici giorni fa della cover dei PFM assieme ai defunti Marlene Kuntz, la verità è che se l’avessero fatta da soli forse non mi sarebbe dispiaciuta, ma l’autocompiacimento di Godano è ormai insucchiabile (©) e fuori controllo…

Per riprenderci tutti assieme da queste tristi notizie ecco ben tre ciddì di ottima manifattura:

un ciddì: fever ray – s/t (rabid records, 2008)
link: official
link: myspace

un ciddì: uochi toki – libro audio (la tempesta records, 2009)
link: myspace
link: wikipedia

un ciddì: young widows – old wounds (temporary resistence, 2008)
link: myspace

Advertisements
This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s