Lisboa

Avvertenze: Il presente post può causare travasi di bile e invidia, soprattutto tra chi prenderà le ferie in Agosto o tra chi non le prenderà affatto…

Piccola pausa godereccia a Lisbona per me ed E.
Piccola, perfetta, pausa.
Non avendo avuto molto tempo per studiare il posto ci siamo affidati alle segnalazioni di amici e amici di amici  per la logistica, per il resto ci siamo affidati al caso…
Lisbona è una città incredibile, e non starò qui a descriverla troppo perché c’è chi l’ha già fatto meglio di me. Senza accorgercene facevamo i chilometri, persi nei vicoli deserti o affollati per riposarci spesso davanti a una birretta e panorami come mai ne avevo visti…Una piccola scappata a Sintra, una sorta di bolla spazio temporale, saliti a piedi su su fino al castello nella torre più alta per vedere il Portogallo dall’alto e scendere poi a perdersi nei vicoli del paese (perdersi nei vicoli è la mia specialità…ed è l’unico modo per evitare i percorsi turistici, ci ha permesso tra l’altro di vedere un vecchio lavatoio abbandonato….).
Domenica  quasi per caso, a Caparica, in fondo in fondo dove c’è meno gente, io e E coi pantaloni di velluto in spiaggia facevamo un po’ ridere pure a noi, la mia giacca impermeabile come telo mare e via…primo bagno della stagione sull’Oceano per capire veramente come si sente un frangiflutti…mangiare formaggio di capra e crackers accompagnati da un buon vino portoghese e spezie sull’Oceano…lascia senza parole.
E vabbè si, abbiamo fatto anche un po’ i turisti qua e là, ma lasciare la città senza ascoltare il fado forse ci avrebbe lasciato un po’ di rimpianto….
Per dormire vi consiglio la pensione "Restauradores" nell’omonima piazza (dall’aeroporto si prende l’autobus 44 -1 euro e 30 centesimi- che vi ci lascia proprio davanti) , gestito da due vecchiette simpaticissime e molto gentili per la modica cifra di 35 euro la stanza matrimoniale….al ritorno in Italia ho visto la vetrina di dolce e gabbana…io e E siamo scoppiati a ridere…un paio di scarpe costava quanto ci è costato stare 5 giorni a Lisbona.

un ciddì: soul coughing – ruby vroom (slash/warner bros. 1994)
link: wikipedia

Advertisements
This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

4 Responses to Lisboa

  1. anonimo says:

    corsi e ricorsi storici…mesà che 10 anni fa pure io ho dormito al restauradores….ihihih…forse c’è solo quello di albergo in tutta lisboa…
    cmq sei sempre più frocio…

  2. cheo says:

    conosco almeno una persona che dissentirebbe…

  3. anonimo says:

    ihihih…una sola?

  4. cheo says:

    Ho detto “almeno una”…è una questione di rispetto…fatemi fare il signore ogni tanto no?

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s