bambini indaco

Durante le mie vacanze ho deciso di non perdere tempo e di recuperare il tempo perso.
Così ho visto molteplici puntate di Voyager.
Tra cerchi nel grano, templari e castelli vari, il nostro eroe non smette mai di stupirci.
Ho scoperto così che Giacobbo ha ulteriormente approfondito la sua visione del mondo sottoponendo all’attenzione dello spettatore una possibile evoluzione dell’uomo da ricercarsi nella nascita dei bambini indaco.
I bambini indaco sarebbero dei nati con particolari doti, sono ordinati, regali, puliti e ariani, con propensione per il comando, da distinguersi dai bambini marrone che invece hanno la propensione per la raccolta degli ortaggi e del cotone e per i lavori di fatica e con un innato senso di sottomissione.
Una naturale selezione insomma in cui l’umanità si autorganizzerebbe in razze ognuna con un suo scopo.
Solo parzialmente Giacobbo viene raggiunto dal cantautore più amato dai folletti del fantabosco, Ruggeri, il quale invece resta ancorato al contesto locale, esplorando le remote curve spaziotemporali delle ville abbandonate di Milazzo alla ricerca dei messaggi lasciati dai morti, con rigore scientifico ma soprattutto enogastronomico.
Io da bambino ero un bambino nero, con la propensione al caos, se vedeste la mia stanza oggi, non avreste più dubbi.
Sto pensando seriamente di comprarmi una tivù, mi sto perdendo un sacco di trasmissioni interessanti, senza contare che tra poco inizia Sanremo.

un ciddì: topaz rags – capricorn born again (not not fun, 2009)
link:
myspace

Advertisements
This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s