caseofilìa

Ci sono sapori che solo i caseofili veri possono apprezzare.

Un caseofilo vero si distingue perché al supermercato disdegna qualsiasi derivato del latte che contenga le parole “light” o “0,1% di grassi”

Il caseofilo disdegna qualsiasi latticino che non si attacchi al lavoro del tuo angiochirurgo*.

Il caseofilo, se può non toglie la scorza al formaggio; se è commestibile la divora, altrimenti la rosicchia con voluttà.

Un caseofilo adulto può divorare 600 grammi di mozzarella di bufala senza morire.

Un caseofilo in piena maturità sessuale può distinguere nel gorgonzola, ogni singolo profumo, pure quello di piedi del proprio partner.

Il caseofilo cerca sempre il prodotto che meglio esprime il suo gusto attraverso l’odore.

Un caseofilo vero, mangia anche il formaggio coi vermi.

Un caseofilo vero, ancorché vegetariano e darwiniano, si ritiene pronto a scommettere, sotto dovuta dose alcolica che i vermi sono in reltà composti per l’ottanta per cento di proteine del formaggio, per cui non si commette delitto, a mangiarli, maggiore di quello commesso andando in motorino in un un bosco con la bocca aperta, per ingoiare quanti più moscerini possibili.

“Un vero caseofilo non si preoccupa dei peli di capra e dei fili d’erba nel caglio”(cfr. Funebre, 2010 in commenti)

Ieri chattavo con Polly che mi ha mostrato l’inconfondibile Maurodog, davanti al suo posto di lavoro, su google street view.

Sono convinto che Maurodog sia emo.

Ma come cercavo di spiegare ieri a Polly, non si tratta di un figlio della neo-ondata emo di origine americane, ma un nostrano emo, non di quelli che si tagliano per mostrare le cicatrici agli amici emo, ma di quelli veri viscerali, figli dei Fugazi, per di  più un Sardous hemo, se non capite di cosa parli, potete approfondire qua.
un ciddì: the death of anna karenina – new liberalistic pleasures (unhip/wide, 2006)

link: official

link: myspace

*Luttazzi, se mi fotti questa battuta sei morto. (n.d.a.)

Advertisements
This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

4 Responses to caseofilìa

  1. anonimo says:

    Secondo la tua definizione sono un caseofilo.
    Ma aggiungerei "Un vero caseofilo non si preoccupa dei peli di capra e dei fili d’erba nel caglio"
    hhaaaaa cagliohhhhh
    funebre.

  2. Tyrophile says:

    Sono un vero caseofilo, ma i peli nel caglio non ce li voglio proprio.
    Se il casaro sa far bene il suo lavoro fa in modo che sia pulito.
    Il formaggio con i vermi è squisito, ma si può fare in modo che escano in modo da gustare solo il formaggio senza ulteriori proteine.
    Il profumo del formaggio è l’odore più buono del mondo.
    Viva il formaggio e chi lo adora!

  3. Pingback: millimetri | chaa-kaa!

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s