polski

B. è un polacco.
L'ho conosciuto per forza ieri sera.
Per forza perché aveva voglia di non restare da solo per cui è venuto al nostro tavolo.
Nessun problema fin qua.
I problemi sono sorti quando ha tentato di comunicare con noi in italiano concetti più complicati di nome e cognome.
Riusciamo a fatica a capire che è in italia da 5 mesi, che parla gia francese, inglese e polacco, e che adesso per forza di cose deve imparare pure l'italiano, ma non ne ha molta voglia visto che ha 48 anni.
Colpisce però il fatto di come le parole che pronuncia in Italiano, ancorché poche, siano tutte formalmente corrette, compreso un bestemmione colorito che gli scappa quando racconta eventi tristi. Riusciamo a capire a fatica che in questi mesi italiani ha imparato l'italiano da due rumeni e un albanese, mentre lavorava in campagna. E io me li immagino, questi braccianti agricoli del terzo millennio, pagati rigorosamente in nero, che si ritrovano a superare la fame dei loro paesi di origine, cercando lavoro in un paese razzista per 40 euro al giorno, che in pausa pranzo usano l'italiano come lingua comune.
Dopo l'ennesimo bestemmione, tira fuori un santino del protettore degli autotrasportatori e lo bacia (quindi è pure camionista)
Poi c'è una storia di una moglie.
E qua il racconto si fa confuso, perché dalle interpretazioni di tutti sembrerebbe che la moglie l'abbia tradito con un nano suo amico, o forse con suo figlio minore, e che poi la mattina dopo o ha cambiato le chiavi di casa, o la moglie ha cambiato le chiavi di casa…le versioni discordano.

un ciddì: sinaloa -s/t (2010)
link:
official
link: myspace

Advertisements
This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s