T.

T. è morto.

Era un artista, o almeno così diceva, uno scultore.

Non posso pronunciarmi su questo, io non distinguo un Rothko da una parete imbiancata.

T. era il mio dirimpettaio.

Lo ricorderò per diverse cose, tra cui dei cappotti dalle fantasie agghiaccianti che non sarebbe riuscito a produrre nemmeno missoni, e l’appellativo di “scimmia tubercolotica” che aveva forgiato per G. la mia coinquilina.

Si vantava di avere un rapporto confidenziale con sgarbi al quale dava amichevolmente del frocio.

Su di lui, dopo la sua morte, ho letto sulla cronaca locale diverse cose.

Una in particolare mi ha colpito.

Una “personalità influente” del posto ha detto di lui: “T. aveva un grande senso della città e ne era un grande rappresentante”.

Spero non sia vero al 100%, perché T. era sgradevole, antipatico e sempre solo.

Non lo hanno trovato morto amici o parenti.

Lo hanno trovato morto i vigili del fuoco.

Non voglio ricordarmi di questa città solo come una città sgradevole, antipatica e isolata…anche se in effetti lo è.

Per fortuna le mie frequentazioni degli indigeni sono ottime, con persone gentili, solari e amichevoli, preferisco pensare a quest’altro lato.

Parlare con lui invece era estremamente fastidioso, insultava l’interlocutore gratuitamente, usava luoghi comuni razzisti, marcava lo sgradevolissimo accento locale, così quando potevo lo evitavo.

Una volta ha chiamato aiuto, l’ho soccorso. Era caduto sotto il suo scooter mentre gli metteva il cavalletto. Nessuno dei vicini è corso in aiuto, qualcuno sbirciava dalla finestra, qualcuno passava coi cani e cambiava direzione. Negli anni, T. si era guadagnato la sfiducia di tutti. Insomma, non era il nonno delle fiabe.

Dopo un paio di volte che gli ho dato una mano, mi ha regalato del vino e un’ottima grappa.

Ecco, ho trovato un lato positivo.

Era generoso.

un ciddì: cat stevens – tea for the tillerman (A&M, 1970)

Advertisements
This entry was posted in Uncategorized. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s