lamezia

Viaggio per lavoro.

Prendo il treno ogni volta che posso.

Mi piace un sacco, leggere, annoiarmi, osservare la gente.

Oggi per esempio, ho visto una cosa che credevo estinta, avrei voluto fotografarla ma non l’ho fatto per paura che ad un movimento brusco fuggisse via.

Era una turista inglese, adulta, sulla cinquantina direi (ho contato le rughe), beh non ci crederete ma aveva il cappellino dell’Italia e la t-shirt “I ♥ Rome”.

Non credevo fosse possibile, nella mia stupida ignoranza pensavo che questo genere di turismo fosse morto già alla fine degli anni 80. La turista è scesa a Napoli.

Di sicuro nei quartieri spagnoli passerà inosservata.

Ho continuato in treno fino a Lamezia Terme.

Cazzo se è brutta.

Viaggiare per lavoro per una grossa società ha un sacco di vantaggi.

Intanto posso viaggiare come mi pare e non mi spacca le palle nessuno, poi posso alloggiare e mangiare dove mi pare. Potrei dormire in stanze da 120-150 euro e mangiare in ristoranti da 40-50 euro menù base e viaggiare in aereo tutte le volte che posso.

Ma mi perderei il meglio del peggio.

Purtroppo mi mandano sempre in posti orribili.

E in questi posti orribili se vai al Ritz fai peccato mortale, perchè occulti ai tuoi occhi la verità.

E la verità è che l’Italia è brutta, ma talvolta è orribile.

La mia stanza d’albergo costa 40 euro e ha la vista su un tetto in eternit.

Sento l’albergatore di sotto che scatarra da quando sono arrivato.

Sono connesso da un divanetto inguardabile messo di fronte alla rampa di scale.

L’unico posto in cui sfamarsi è una pizzeria.

Avevo pensato che sarebbe stato bello farsi un bagno al mare, ma nemmeno il mare è vicino a questo posto.

É solo brutto senza rimedio.

Ma c’è il bicchiere mezzo pieno, ho trovato una decina di cartoline brutte per la mia collezione di cartoline brutte.

Lamezia è onesta, è un posto brutto che produce cartoline brutte.

un ciddì: max farnea – drop paths (2011)

Advertisements
This entry was posted in Uncategorized. Bookmark the permalink.

2 Responses to lamezia

  1. Pingback: Carteggio su Lamezia | ch3o

  2. Pingback: incompreso | zamba!

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s