kinshasa

Non è stato semplice partire.

Soprattutto senza sapere cosa fare esattamente.

Senza sapere quando partire esattamente. Se non due giorni prima.

Non è stato semplice arrivare.

Non tanto per le tredici ore di volo che io passo sempre addormentato, nemmeno per gli scali (di cui uno a Brazzaville, ce si trova a 24 Km da Kinshasa…5 minuti di aereo), nemmeno i 34 gradi goduriosi, però l’ingorgo bestiale appena arrivato (3 ore di macchina per 20 Km di strada…e non esagero) devo dire la verità che un po’ mi ha sfiancato.

Ci sono dieci milioni di abitantia Kinshasa. E non puoi non percepirlo. C’è gente ovunque che fa qualsiasi cosa per strada. Ovunque. Nei negozietti, nei marciapiedi, che camminano in mezzo alla strada, che camminano di traverso alla strada, che stanno sopra i furgoni, di fianco ai furgoni, sui tetti delle case. Gente che vende, che compra, che trasporta, che cammina, che conta soldi, come ovunque nel mondo, solo che qua lo fa in pochi metri quadrati.

Ho pochi giorni per decidere quanto starci.

un ciddì: hammerhead – duh, the big city (Amphetamine Reprile, 1996)

link: wikipedia

Advertisements
This entry was posted in Kinshasa. Bookmark the permalink.

2 Responses to kinshasa

  1. il piff says:

    compra dischi
    compra dischi
    compra dischi
    compra dischi
    compra dischi

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s