flipper

36 giorni possono sembrare tanti, il 10 % di un anno.

Per farli passare ancora più veloci basta stare fermi poco, molto poco.

Così, Lazio, Friuli, Toscana, Sardegna, Sicilia, Sardegna, Lazio e sono di nuovo a Kinshasa.

Mille aneddoti e mille avventure e mille persone e mille litri di diarrea al mio ritorno in Italia.

Finalmente, cominciando quindi dalla fine, posso dire che al termine di un viaggio di ritorno a Kinshasa durato complessivamente quarantotto ore, per ora una valigia con ventinovechili di formaggi e salumi sardo-siculi  e caffé, risultano dispersi.

Aspettiamo.

Gli do tempo fino a sabato.

Poi il sangue scorrerà.

Definizione personale di Vacanza: Fare quello che cazzo mi pare, come mi pare, quando mi pare, con chi mi pare. Il termine più idoneo sarebbe in effetti Svaccanza

In base alla presente definizione posso dire di non aver impiegato più di quattro giorni in Svaccanza.

Intendiamoci, sono felicissimo dopo mesi di vedere famigghia, amici, animali da cortile, ma la socialità non rientra nella mia Svaccanza.

Comunque, sono stato via abbastanza a lungo da dimenticare, da rilassarmi adeguatamente, da essere quasi pronto a ricominciare.

E sono stato via abbastanza da avere voglia di piangere dopo aver aperto il frigo al mio ritorno, e non solo per questo.

Saranno necessari un centinaio di chilometri di corsa senza ingurgitare nient’altro che aria fresca per smaltire la metà dell’energia che il mio corpo ha stoccato, sottoforma di un materiale gelatinoso, strategicamente in posizione equatoriale.

Però sono riuscito a leggere 7-8 libri, ecco quà solo i migliori (ciascuno imbrigliato in una comodissima categoria)…

La gang del pensiero di Tibor Fischer (noir comico filosofico)

L’allievo di Daniel Zimmermann (noir noir, dite tutto quello che volete ma se il termine categorico è rimasto francese pure in lingua italiana ci sarà un motivo)

La voce del padrone di Stanislaw Lem (Filosofia della scienza fantascientifica)

Giustizia di Friedrich Dürrenmatt

Solaris di Stanislaw Lem (Filosofia della scienza fantascientifica)

…perché gli altri erano una vera merda.

Devo imparare a smettere libri e film a metà senza remore.

un ciddì: güacho – vol I (2012)

link: official

Advertisements
This entry was posted in Kinshasa. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s