coinquilini

Una sera, o meglio una mattina, mentre zitti zitti rincasavamo, E. entra in bagno e caccia un urlo.

C’era una blatta grossa quanto un pugno giusto nel lavandino, vicino agli spazzolini da denti.

Il cavaliere che è in me ha afferrato una scarpa e mettendo a repentaglio il proprio senso del vomito, dopo aver scacciato l’immonda bestia dal braccio dove era prontamente saltata, l’ha ridotta a una poltiglia sanguinolenta distribuendo irregolarmente materiale organico di blatta nelle scarpe nelle pareti e nel pavimento del bagno alle dueettrenta del mattino.

Una puntata di Dexter entomofoba.

L’ora era tarda e la voglia di pulire pari a un cazzo meno meno.

Essendo stata, bizzarramente per i miei standard, una serata alcolica, verso le 3 e 35 ho sentito di repente un bisogno di mingere.

Mentre recavo il mio ducale uggello alla fisiologica funzione, ho scoperto con grande piacere che tutta la blatta spiaccicata era sparita.

Il piacere è stato sostituito dal terrore al pensiero che una blatta-zombie da un etto  potesse essersi dislocata sul soffitto pronta ad attaccarmi e trasformarmi in una SardoBlatta zombie.

Ma un estremo sollievo ha pervaso le mie mebra alla vista di una decina di migliaia di alacri e minuscole formiche (del modello che in Sardistan chiamiamo Luggiana) che dislocavano le immonde spoglie lungo la parete del bagno per portarele nella loro dimora le cui coordinate esatte ignoro completamente.

L’indomani mattina il pavimento era pulito, lindo, gratis.

Dopo la seconda birra, stasera ho partorito questo pensiero profondo: le formiche abitano la casa, le blatte abitano a casa, le migliaia di zanzare abitano la casa, i millepiedi che escono dalla doccia e si arrampicano sulle gambe abitano la casa, noi siamo i loro  appetibili coinquilini.

un ciddì: bachi da pietra – festivalbug (EP, Corpoc, 2013)

link: download

Advertisements
This entry was posted in Kinshasa and tagged . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s