definitivo provvisorio

La più grande angoscia della mia vita è il provvisorio.

E in realtà non è che sia colpa di nessun altro se non me stesso, credo che in realtà in fondo lo cerchi e lo fugga.

Ho una casa ora ad Addis. Ma ancora nessun mobile.

Dormo su un materasso per terra.

Ho comprato quattro tavolini di canna, ma la casa sembra ancora più vuota con questi oggetti sparsi per casa.

L’unico specchio non fa che moltiplicare gli spazi vuoti.

Poi ho una cassa per amplificare la musica. Questa aiuta a farmi apprezzare il provvisorio vuoto.

E mentre me ne stavo in piedi in quello che potenzialmente sarebbe un salotto, di fronte alla cassa, sentivo che pure la cassa poteva emettere qualcosa di meglio.

E mi sono accorto che il lavoro e la nuova vita mi hanno assorbito meglio di un mocio vileda, tanto da non cercare più nuova musica, sono voluto restare aggrappato ai miei album definitivi a mo’ di faro o di àncora, secondo come lo si veda.

Sono un collezionista di fumetti da edicola. E come tutti i collezionisti di fumetti da edicola periodicamente senti la febbre di qualcosa di nuovo ma non troppo.

Io andavo in edicola con le occhiaie tipo tossico. Una volta a settimana per comprare degli orribili dilandogghi.

Lo stesso è con la musica, mi affeziono a un’idea artistica, a un suono, non solo ad un gruppo ma alle persone che lo compongono. E così mi sono sentito male oggi.

Molto male.

Ho scoperto che è da settembre che è uscito il nuovo album dei bachi da pietra e non l’ho ancora ascoltato.

E questa settimana verrà pure il mio capo.

Ma ho deciso di scappare al mocio vileda degli eventi e riprendermi le mie orecchie.

Definitivamente.

Arrivo.

Advertisements
This entry was posted in Uncategorized. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s