ciao zanna

 

Con Zanna abbiamo passato momenti emzionanti, a volte di puro terrore come quando il serbatoio perdeva benzina direttamente sulle ruote posteriori facendoci fare degli spettacolari testacoda.

Completamente gratis.

Zanna ci ha accompagnato in vacanza, al lavoro, a casa, nei traslochi, nei boschi, in montagna.

Zanna é stata una fedelissima compagna di viaggio. Nonostante gli spaventi non ci ha mai deluso o lasciato a piedi in una notte buia e tempestosa nei pressi del Bates Motel.

Su Zanna ci siamo sposati, così com’era, senza inganni, polverosa e ammaccata, con gli insetti che la abitavano e con qualche optional di trucco offerto dagli amici…

Abbiamo dovuto rottamarla oggi.

E un po’ ho voglia di piangere.

Stava ferma dietro casa in giardino, senza batteria.

Abbiamo provato a regalarla, ma nessuno ha apprezzato il suo fascino, il suo capiente cofano, i suoi sedili comodissimi, la collana hawaiana in dotazione, l’età matura, i ragnetti che la abitavano.

Eh.Ci mancherà tanto.

unciddì: mozart – requiem (Herbert von Karajan, Deutsche Grammophon, 1975)

Advertisements
This entry was posted in Uncategorized. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s