awash

Awash

Odio partire alle 7 i giorni di vacanza. Lasciamo Addis con un landcruiserhardtop la mia macchina preferita. L’autista che ci crediate o meno si chiama Ras Tafari, no, non ha dreadlock in testa né fuma erba.

Awash é a qualche ora da Addis. C’é un parco da visitare, animali da vedere e terme naturali per far rosicare gli amici e i parenti.

La strada é pericolosa, mi dicono. Consiste in una due corsie, unico collegamento diretto tra Addis e Djibuti. Infatti é piena di camion, carichi, ma solo se non siete mai andati da Kinshasa a Matadi potete definire pericolosa questa strada. I camion non corrono troppo, non fanno sorpassi troppo azzardati, non sono carichi tre volte la loro altezza e se hanno un panne si fermano in un posto dove non rompono le altre macchine.

Si dorme in uno degli hotel con più carattere che abbia mai visto.

E di esperienza ne ho tanta, da giovane (tre anni fa) ho fatto anche il certificatore di hotel.

Da Mme Kiki, io e E. dormito nella stanza dove Hailé Selassié in persona ha dormito. L’hotel é al bordo dell’antica ferrovia per Djibuti ora dismessa.

La stanza é semplicissima, arredata poco con mobili degli anni 50. Anche interruttori e vasca da bagno. Colori dei muri bianco e verde anni 50 (non esiste da nessun’altro tempo se non negli anni 50).

Si mangia bene da Mme Kiki, anche se Mme Kiki ora é morta. C’é la figlia che parla italiano. Molto gentile. Ha un cane iperattivo che si chiama infatti Coca.

Un sacco di verde da Mme Kiki.

Il parco é bello, mi piacciono le savane, quindi apprezzo il doppio.

Vediamo un sacco di belle bestiole, antilopi, uccelli di tutti i tipi e colori, tartarughe, coccodrilli, babbuini, sciacalli, dik dik (i cugini di campagna avevano gia suonato), ma l’animala più stronza e pericolosa é una vecchia bagassa che non scopa da tempo venuta solo a rompere i coglioni.

Si lamenta della lentezza del personale, del nostro autista (badate bene, del nostro, non pagato da lei), dei camerieri, del tempo, della sabbia. Si professa comunista ma é solo una bagassa fascista del cazzo e della peggior specie.

Adotto la tecnica zen chimata “kittessynkula”, imparata durante il mio apprendistato a Viterbo.

Consiste nel non cagarsela proprio, nel non considerare nulla di quello che dice, nemmeno incrociando lo sguardo e nel lasciar scivolare le puttanate che dice in modo da alimentare la sua rabbia anziché il suo ego.

Funziona. Visto che nessuno se la caga di pezza, la vecchia bagassa che non scopa da tempo se ne va prima del tempo facendoci concludere la vacanza al meglio.

Nel parco di Awash c’é una piscina naturale d’acqua bollente.

Volendo ci si può fare il bagno.

Ma io non volendo.

L’acqua la sopporto solo tiepida.

E sopporto poco l’acqua. Fosse per me mi laverei con la sabbia.

Cambiamo hotel per la seconda notte. Un lodge nel mezzo del parco, spartano ma bello. Sembra unu pinnettu.

Il lodge ha la sua sorgente di acqua termale convogliata in delle vasche a bordo di un laghetto.

Passo quattro ore qua.

Al ritorno una breve sosta a Debre Zeyit/Bishoftu per vedere il lago.

Si tratta di un lago nella caldera di un antico vulcano. Nessuno pesca o fa il bagno nel lago perché c’é un diavolo che si porta via la gente. Soprattutto quelli col monociglio. Eccheccazzo, non si può stare tranquilli un attimo.

Mi sono divertito un sacco.

L’Etiopia mi toglie il fiato.

un ciddì: (Petroglyph445) Giacomo Salis, Mauro Sambo and Paolo Sanna – Voglio vedere le mie montagne (ich möchte meine Berge sehen)

link: archive (download)

Se avete voglia di farvi grattare i neuroni, proprio li dove non arrivate con la manina.

 

 

Advertisements
This entry was posted in Uncategorized. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s