definizione

Dunque, sento come una voglia di prendere a testate una persona.

Forte, sul setto nasale.

Una voglia che nasce dal petto e che turba i miei sogni.

Più forte della voglia di birra del venerdì sera, una sorta di malessere che a volte non mi fa dormire  e mi ossessiona.

Probabilmente Leopardi aveva lo stesso forte sentimento riguardo il pessimismo cosmico.

Solo che a me non nascono sonetti, solo sentimenti che non riesco a definire altrtimenti se non sentimenti di testate sul naso.

Non credo alla violenza, e infatti ho declassato la testata sul naso a atto non violento alla pari con l’indice accusatorio puntato a distanza senza contatto fisico ma meno violento della scorreggia sotto le coperte.

Sarà stress? Sarà odio? Sarà il caso di darla questa testata che mi nasce dal cuore?

Advertisements
This entry was posted in Addis Ababa. Bookmark the permalink.

One Response to definizione

  1. Pingback: Mulatu | chaa-kaa!

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s