ho imparato

In due settimane in Italia ho imparato che:

  • Il mio corpo può ricevere molto più cibo di quanto temessi;
  • La mia cameretta (che resta per ora la mia dimora ufficiale) non può contenere così tanti fumetti;
  • Internet dai miei in confronto a quello etiope é tipo quello della fabbrica della google;
  • Posso ancora dormire parecchio se mi ci impegno;
  • Le mail di lavoro in vacanza non vanno lette;
  • Ripeti con me: “Non ci devo cascare” (10 volte, tre volte al giorno);
  • Il gioco dei pacchi in tivù va ancora fortissimo, e ancora non ho capito come funzioni e che continua a non fregarmene un cazzo;
  • C’é un sacco di gente in tivù che farebbe più ascolti se coinvolta in un fight club e/o in un porno;
  • Forse tutti i film horror che ho nella playlist dei prossimi mesi non saranno sufficienti;
  • Non sarà facile fare a meno di E. per i prossimi mesi, anche se la ragione sarà la più bella catastrofe del mondo;
  • Il terzo bagaglio con alitalia costa duecento euro (in medicine…si dice dalle mie parti);
  • Alitalia ha dotato i gate di un pianoforte che i passeggeri possono usare liberamente, così oltre a romperti i coglioni di aspettare devi pure sorbirti i dilettanti allosbaraglio che suonano la colonna sonora della pasta barilla degli anni ottanta;
  • Due settimane di vacanza durano meno di tre giorni;
  • Sono più rintronato di quanto temessi, senza additivi aggiunti.

 

un ciddì: mono – holy ground: NYC live with the wordless music orchestra (Temporary Residence Limited, 2010)

link: wikipedia

Advertisements
This entry was posted in Uncategorized. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s