shin godzilla

No, no, aspe.

Questo é Godzilla!

Questo é Godzilla!!!

In confronto J.J. in Cloverfield ha prodotto un esercizio di stile.

Un banale (che banale non era all’epoca) found footage al buio.

Ma questo é un film coi controcazzi, dove Godzilla fa molta più paura di giorno che di notte.

Un Godzilla a fuoco, con inquadrature fisse, con degli occhi da tossico schizofrenico  che fanno spavento!

Col corpo striato di rosso lava!

No, veramente solo chi ha mangiato con gli occhi carne di Godzilla per anni poteva tirare fuori sta roba, che se ne sbatte di tutte le classificazioni, del genere, se ne sbatte di tutto ma mostra il mostro in tutto il suo splendore.

E la trama é una figata.

Shin Godzilla se ne sbatte pure della gnocca, che ha un posto solo in terza fila. Viene addirittura dopo mikako ichikawa (la protagonista di rentaneko) che non sarà una gnocca ma mi fa tanta simpatia anche in versione nerd.

E inculo alle americanate.

Sono improvvisamente diventato un suo fan.

Lo voglio.

un ciddì: marc ribot & john zorn – the book of heads (Tzadik, 1995)

link: wikipedia

Advertisements
This entry was posted in Uncategorized. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s