inquietanzio

Inquietanzio si siede alle scrivenie che trova libere.

Inquietanzio guarda dritto di fronte a se,senza fissare nessun punto visibile.

Inquietanzio sorride e ride.

Parla tra se e se.

A volte si alza fa tre quattro passi e si blocca.

E ride.

Aspetta che gli altri vadano in pausa pranzo e cerca di iniziare con me una conversazione surreale:

“Tu non mi conosci, ma io conosco te, tu sei buono ma pensi che io sia pazzo”

“Se rispetti Dio non devi bere”

“Io verrò nel mezzo della notte a parlarti, vedrai, lo faccio con tutti quelli che mi piacciono”

“Io ti farò diventare pazzo, non mi credi? Vedrai! Te ne ricorderai per sempre..”

In tutta questa conversazione Inquietanzio non mi guarda mai, guarda sempre davanti a se  e ride. Io cerco di fargli capire che ho del lavoro da fare. Inutilmente.

Inquietanzio, normalmente silenzioso continua a parlarmi.

Inquietanzio é proprio un simpatico ragazzo.

un ciddì:  lightning bold – hypermagic mountain (Loud, 2005)

link: wikipedia

Advertisements
This entry was posted in Addis Ababa. Bookmark the permalink.

One Response to inquietanzio

  1. Pingback: indecenza | chaa-kaa!

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s