Obbiettore-k

A 19 anni circa ho deciso di iscrivermi all’università.

Tra le mie preferenze vi era pure medicina.

Ho scartato medicina chiedendomi se mi fossi fidato di un medico come me.

La risposta é stata no.

Molto é dipeso dal mio stile di vita.

Mi sono immaginato chirurgo davanti a un cuore pulsante la mattina presto dopo essermi scolato una bottiglia di grappa.

Sicuramente ci avrei vomitato sopra.

Mi sono immaginato pure medico generico a essere costretto a vedere gli stessi ipocondriaci ogni settimana e mi sono visto mandarli a cagare brutalmente.

Quindi la risposta  é stata no. Il mio primo serio atto di responsabilità da ometto.
No, non é un mestiere per me.

Poi ho rifiutato di fare il militare, mi sono dichiarato obiettore di coscienza e mi sono auto precluso una carriera nelle forze armate.

Questo dipende dal fatto che ho la fobia delle armi da fuoco. Mi fanno paura. E sono state inventate e costruite con il solo scopo di uccidere.

E non sopporto di subire ordini stupidi, semplicemente non li accetto e non li svolgo se non possono essere discussi.

E non voglio essere obbligato a dover tenere in mano uno strumento inventato per uccidere.

Quindi processino e servizio civile più o meno utile ma senz’altro piu divertente del militare e che mi ha permesso di continuare gli studi e laurearmi (in altro che non fosse medicina).

Avevo pure un blog che morì con splinder. Con due b.

La mia fobia delle armi é migliorata un po’. Prima facevo un giro lungo quando dovevo passare accanto a forze dell’ordine col fucile in braccio.

Poi una notte a Kinshasa un gruppo di militari strafatti ci ha puntato i kalashnikov addosso, di notte in una strada buia. E li mi sono sopreso del fatto che non mi sia fatto prendere dal panico.

Sono rimasto calmo e gli ho dato dieci dollari per farli dissolvere dalla notte da dove si erano manifestati.

Sono contento di aver scelto di non fare ne il militare ne il dottore.

Sono missioni.Non semplici lavori.

Io gia non dormo pensando ai miei alberelli…

Advertisements
This entry was posted in Addis Ababa, Kinshasa and tagged . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s