Punk don’t sleep!

Incredibile quanti slogan punk possono scaturire da una piccola macchina fabbrica-merda.

In realtà il punk dorme spesso abbastanza bene, ma c’é una pericolosa tendenza a passare le notti a pogare tra le domeniche e i lunedì, o tra i giovedì e i venerdì, in corrispondenza dei picchi emotivi delle mie gonadi.

Non piange il punk! Ma scalcia in “silenzio”.

Ora, sarà pure vero che ho il sonno leggero ma vi invito a dormire con un coso di sei chili e mezzo che affianco a voi fa le prove per suonare la batteria coi Messhuggah.

Poi, il paraculo, una volta fissato con fare minaccioso, mi snocciola sorrisi sornioni come a dire: “che c’é non sono carino? aspetta ho un regalino per te…” e si mette a scorreggiare rumorosamente rendendomi stupido più del necessario.

un ciddì: larsen – of grog vim (Important, 2016)

Advertisements
This entry was posted in Uncategorized. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s