Category Archives: Addis Ababa

Bob✂️Marley

Una delle cose più fighe di Addis Abeba era la statua di bronzo di Bob Marley in mezzo a una delle rotonde più trafficate. Poi come sempre succede, nottetempo, l’amministrazione cittadina ha segato in due Bob Marley (letteralmente e tristemente … Continue reading

Posted in Addis Ababa, Uncategorized | Leave a comment

freccia

Della mia tesi di antropologia stradale sto sviluppandone il titolo, per ora provvisoriamente assegnato in “L’applicazione intrpretativo/creativa del codice della strada in Etiopia: come aprire nuovi portali dimensionali verso nuovi nonsense funzionali e rotture di cazzo sequenziali”. Vorrei proporvene un … Continue reading

Posted in Addis Ababa | Tagged | Leave a comment

Obbiettore-k

A 19 anni circa ho deciso di iscrivermi all’università. Tra le mie preferenze vi era pure medicina. Ho scartato medicina chiedendomi se mi fossi fidato di un medico come me. La risposta é stata no. Molto é dipeso dal mio … Continue reading

Posted in Addis Ababa, Kinshasa | Tagged | Leave a comment

indecenza

“Ch3o, vuoi venire a vedere un balletto contemporaneo?” “Grazie ma preferisco invitare Inquietanzio a casa a vegliare sul mio sonno con una scure piuttosto” un ciddì: nine inch nails – not the actual events (Null, 2016) link: wikipedia

Posted in Addis Ababa | Leave a comment

inquietanzio

Inquietanzio si siede alle scrivenie che trova libere. Inquietanzio guarda dritto di fronte a se,senza fissare nessun punto visibile. Inquietanzio sorride e ride. Parla tra se e se. A volte si alza fa tre quattro passi e si blocca. E … Continue reading

Posted in Addis Ababa | 1 Comment

surprais

Sono dunque tornato ad Addis. Bagaglio arrivato, come sempre. Taxi puntuale, ed economico (7 euro), come sempre. Arrivo a casa e internet non va. Vabbé succede. Ma é l’hotspot che non va. Ed é pure il modem che non va. … Continue reading

Posted in Addis Ababa | Leave a comment

domnich (domeniche senza E.)

Visto che E. é rimasta in Sicilia per mangiare, riposare e preparare l’arrivo del piccolo punk, io devo riempire le mie domeniche in qualche modo. Così mi sono svegliato ad un ora che ancora può essere chiamata “mattina” secondo il … Continue reading

Posted in Addis Ababa, DIY | Tagged , , | Leave a comment