Mulatu

Il sorriso di Doc. Mulatu (ricordiamo che ha un PhD a Berkley) mi ricorda quello di  mio nonno.

Certo mio nonno era molto più bravo con la doppietta che con la chitarra e non credo abbia mai provato lo xilofono.

Non si può certo dire che Doc.  Mulatu non sia di parola.

L’abbiamo incontrato al balletto e ci ha detto che ieri avrebbe suonato nel suo club.

E così é stato.

Si é seduto all’organo e ha iniziato a improvvisare, poi é passato alle congas poi al rullante.

Ieri ho concentrato tutta la mia energia per non esprimere i miei sentimenti, e la sera ero abbastanza esausto.

Doc . Mulatu mi ha restituito il buonumore, qualcosa che di solito fanno i Pantera.

Advertisements
This entry was posted in Addis Ababa. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s